Alternative content

Get Adobe Flash player

Sei qui: Home [T]urismo e Cultura Biblioteca

Biblioteca

BIBLIOTECA COMUNALE

La Biblioteca Comunale, una miniera di cultura.

 Fino a non molti anni fa il concetto diffuso che si aveva di biblioteca era quello di  "luogo per custodire i libri, prenderli in prestito o leggerli in sede" .

            La biblioteca era, cioè, considerata come un organismo il cui compito era quello della conservazione del proprio patrimonio librario. Essa si veniva così a configurare prevalentemente come uno strumento tutto interno ad un certo tipo di cultura, come specchio di una società fortemente stratificata  dal punto di vista sociale.

Oggi le opinioni ed i giudizi sono ben diversi! La biblioteca, miniera del sapere,  rappresenta il punto di una cultura viva.  Le ricerche scolastiche, le tesine e le tesi di laurea trovano nel personale della biblioteca dei validi collaboratori.

La crescita culturale della gente di un territorio nasce dallo scambio reale di prodotti culturali che, come qualsiasi altra merce, vanno prima prodotti per essere poi scambiati. E' questa necessità di scambio e di continuo confronto che porta  la biblioteca ad aprirsi non solo sul territorio, ma ad avere con altre biblioteche, musei etc. continui scambi di informazioni, di manifesti di mostre e convegni. 

L'utenza della Biblioteca è varia, negli ultimi anni sono aumentati i "giovani pensionati", le casalinghe e con l'apertura, nel nostro territorio, degli Istituti superiori  gli studenti.

Si ritiene, anche da piccole indagini effettuate, che l'aumento del costo dei singoli volumi ha portato maggiori lettori a frequentare la biblioteca.

L'anno 2001, nel giorno di San Michele Arcangelo, patrono del comunello di Massannunziata, è stata inaugurata la sezione staccata della Biblioteca, è ubicata in via del Bosco n.19 adiacente alla Delegazione comunale, con ingresso da Corso San Michele.

Il fiore all'occhiello della nostra biblioteca è l'apertura avvenuta il 31 maggio 2002 della sezione speciale riservata ai diversamente abili della vista. Testi in Braille, volumi in audio cassette, sistemi informatici e video  ingranditore .

L'idea di realizzare una sezione della Biblioteca per i diversamente abili della vista è nata da una frase detta durante una riunione di servizio "UNA BIBLIOTECA PER TUTTI" e dall'esigenza morale di fare qualcosa di tangibile per i diversamente abili e che rientrasse nelle possibilità del servizio biblioteca. Il primo passo è stato comprare  libri in Braille. Le assidue visite di un utente ipovedente ha dato inizio alla lettura del quotidiano da parte di un impiegato della biblioteca. La sua esperienza ha fatto da passaparola e così la componente umana è prevalsa sul materiale librario.  La Biblioteca, miniera del sapere, ha così asservito ad un motto da noi adottato:

leggere è un diritto, leggere è passione  Ad ogni età, con o senza occhiali, con o senza luce.

Il progetto è stato moralmente adottato sia dalla Provincia Regionale che dalla Soprintendenza ai BB.CC. di Catania, nonché dalle Associazioni per i non vedenti. Le realtà religiose presenti nel nostro territorio, Padri Passionisti Padri del P.I.M.E. ed i Parroci delle tre parrocchie, sono state un supporto concreto al progetto, hanno pubblicizzato il nuovo servizio in modo tale che esso fosse maggiormente conosciuto.

Il 15 ottobre 2002 la nostra biblioteca per la sezione dei non vedenti è stata gratifica con l'assegnazione a Roma di una "Menzione Speciale" dall'A.I.B (Associazione Italiana Biblioteche).

 Breve storia della Biblioteca.

 La Biblioteca comunale di Mascalucia è stata inaugurata il  3 dicembre 1978. Allocata in Corso San Vito n.56 possedeva solo poche centinaia di volumi. L'antico Palazzo Municipale, sito in via Etnea n.123, ospita oggi il patrimonio librario oltre 40.000 testi; la sala dove i nostri Avi si riunivano per il Consiglio Comunale è diventata Pinacoteca e sala conferenza.
Recenti indagini effettuate hanno dimostrato che l'aumento del costo dei singoli volumi ha portato maggiori lettori (l'utenza tra l'altro è varia) a frequentare la biblioteca.
          L'anno 2001, a Massannunziata, è stata inaugurata la sezione staccata della Biblioteca, sita via del Bosco n.19, adiacente alla Delegazione comunale, con una sezione di libri in lingua ROMENA.
           Il fiore all'occhiello della nostra biblioteca è la sezione speciale riservata ai diversamente abili della vista. Testi in Braille, volumi in audio cassette, sistemi informatici e video ingranditore .
L'idea di realizzare una sezione della Biblioteca per i diversamente abili della vista.

Il Progetto "UNA BIBLIOTECA PER TUTTI" è stato selezionato dal Governo Italiano ed è stato inserito nel sito: www.nonsolofannulloni.forumpa.it

Il  27 ottobre 2004 alla Sala Esquilino del Palazzo dei Congressi dell'EUR a Roma la Biblioteca Comunale ha vinto, in occasione dei premi Bibliocom 2004 il I° premio per la sezione "Nati per leggere". L'attività di lettura ad alta voce, rivolta ai genitori ed ai piccoli, continua sempre.

Il patrimonio librario della biblioteca si compone essenzialmente di due parti: il fondo corrente, che comprende i testi per il prestito ed i testi per la consultazione, incrementati continuamente con nuove acquisizioni e aggiornamenti, riviste e quotidiani,  ed il fondo antico.

 Per quanto riguarda il patrimonio corrente, circa 38.000 volumi, la biblioteca è impostata secondo il sistema "a scaffale aperto", di modello anglosassone (open access) in cui l'utente può accedere direttamente agli scaffali o alle raccolte in cui sono archiviati i libri; la catalogazione in gran parte computerizzata per autore e per soggetto segue il metodo di Melvin Dewey che prevede la classificazione dei testi in dieci classi standard.

Inoltre alcune novità librarie, selezionate dalla Commissione di gestione, anche su proposta degli utenti, vengono acquistate con scadenza quasi mensile e sono immediatamente disponibili al prestito. Accanto ai testi disponibili per il prestito (gratuito,  concesso per venti giorni) si trovano anche opere di consultazione: enciclopedie, dizionari, testi scientifici, repertori storici e letterari e una sezione di opere riguardanti la cultura sicilia più in generale.
Non va trascurato il fatto che la biblioteca ha una Emeroteca, inoltre raccoglie tutte le notizie sulla propria cittadina pubblicate su "La Sicilia".

 Sezione dedicata alla lingua romena

 La biblioteca Comunale di Mascalucia ha aperto, lo scorso autunno, una sezione dedicata alla lingua romena, presso la sede di Massannunziata. L'iniziativa è stata portata avanti dall'Amm.ne Comunale e dalla Commissione di gestione della Biblioteca. La nuova sezione nata per rispondere alle richieste degli utenti provenienti dalla Romania e di tutti gli interessati alla lingua ed alla cultura di quella nazione. Si tratta per ora di circa  180 volumi di varie tematiche di autori romeni classici e contemporanei ed autori internazionali, ma anche testi per imparare l'italiano, di psicologia, etc...I volumi potranno essere presi in prestito gratuitamente come da regolamento della Biblioteca Comunale.

Questo è uno tra i primi interventi di un più ampio progetto di ridefinizione degli spazi della sede della Biblioteca di Massannunziata, in vista di un potenziamento dei servizi ed eventi culturali.

La Biblioteca che ci si è proposti di realizzare, assume come riferimento modelli "alti", ripensati e correlati ai bisogni ed alle risorse della cittadina. Nasce come un open space, flessibile e duttile alla dinamica delle nuove esigenze che matureranno in futuro. Vuole essere un servizio rivolto ai cittadini stranieri. La Biblioteca è l'unica esperienza nell'interland catanese di biblioteca specializzata in testi in lingua romena (moldavza) aperta stabilmente al pubblico con servizio di prestito gratuito. Con l'apertura di questa piccola sezione di libri in lingua romena pensiamo di venire incontro alle esigenze della comunità immigrata proveniente dalla Romania. Per l'utenza italiana la biblioteca offre dizionari, libri per imparare la lingua e la grammatica romena.

Nel programma della biblioteca un'attenzione particolare sarà data alla creazione di una rete di comunicazione e partnership culturali con le associazioni romene.

La biblioteca, oltre ad essere un luogo per il prestito dei libri, vuole diventare anche un centro d'informazione comunitaria e multi culturale, uno spazio culturale nato con il proposito di facilitare gli scambi interculturali italo-romeni.

Per l'Amministrazione Comunale l'integrazione è l'unica strada per una convivenza pacifica con le altre culture, con le popolazioni immigrate che accogliamo nel nostro paese. Per limitare il disagio che si prova in luoghi lontani dalla propria patria  l'unico mezzo è integrare queste popolazioni all'interno del nostro tessuto sociale.

La biblioteca sezione di Massannunziata è aperta al pubblico dal lunedì al venerdì dalle ore 8,30 alle ore 12.30 ed il pomeriggio di giovedì dalle ore 15,30 alle ore 17,45, via del Bosco 19 con ingresso da corso San Michele.

 Frasi celebri.

 I libri sono pieni delle parole dei saggi, degli esempi degli antichi, dei costumi, delle leggi, della religione. Vivono, discorrono, parlano con noi, ci insegnano, ci ammaestrano, ci consolano, ci fanno presenti ponendole sotto gli occhi cose remotissime alla nostra memoria. Se non ci fossero i libri noi saremmo tutti rozzi e ignoranti, senza alcun ricordo del passato, senza alcun esempio; non avremmo conoscenza alcuna delle cose umane e divine. Cristoforo Moro (1390 – 1471), doge veneziano.

 Nonostante internet non pensate di liberarvi dai libri. (Umberto Eco)

 "E così il dialogo più importante della tua vita si svolge con gli autori dei libri che leggi.
Anche se non sono presenti, essi diventano la tua comunità." (Jonathan Franzen).

 

 

ROMA Bibliocom 2004

sezione NATI PER LEGGERE

Vincitore:

Biblioteca comunale di Mascalucia (CT)

Motivazione:

 

All'insegna del fare meglio con meno la Biblioteca di Mascalucia in provincia di Catania con risorse davvero minime è riuscita a coinvolgere il pediatra locale che genialmente usa la lettura per supportare i genitori nel rapporto coi figli, una ricetta che propone la lettura per aiutare il bambino ad addormentarsi sconsigliando molto decisamente l'uso di farmaci, e che assieme al pediatra ha lanciato una campagna di recupero della tradizione locale di conte e filastrocche che sono tra l'altro servite per tappezzare l'ambulatorio pediatrico. Ci è sembrato questo un ottimo esempio di attivazione personale da parte della bibliotecaria e del pediatra nella diffusione di una cultura attenta al benessere del bambino attraverso il recupero di una tradizione linguistica e letteraria locale.

 

 

Biblioteca per i diversamente abili della vista

Progetto: Una biblioteca per tutti

Progetto di grande impegno culturale e sociale che ha come obiettivo la realizzazione di una valida e concreta integrazione nei riguardi di soggetti ipovedenti, non vedenti e anziani con problemi di vista. L'iniziativa prevede l'utilizzo di innovativi e funzionali sistemi multisensoriali, diretti ad ovviare i problemi dei portatori di handicap della vista, i quali, mediante apparecchiature, saranno in grado di leggere qualsiasi testo.

 

Premio:      Nessuno escluso @lla tua biblioteca

Menzioni speciali 
 Biblioteca comunale di Mascalucia


Un'altra menzione abbiamo pensato la meritasse la Biblioteca comunale di Mascalucia, in provincia di Catania: il loro servizio in favore degli utenti non vedenti spazia dalla lettura del quotidiano effettuata giornalmente dal personale della Biblioteca, alla produzione di testi in braille, all'organizzazione di supporti informatici per la facilitazione della lettura. Un servizio molto importante per aiutare anche chi, essendo in condizione di cecità, non potrebbe avere la possibilità di accedere alla cultura scritta.

 

Considerazioni generali
Lettori malati, handicappati, reclusi o semplicemente anziani e bambini, sono persone tutte che hanno difficoltà ad utilizzare in maniera autonoma i servizi delle biblioteche. Ed è così che "la montagna va a Maometto", è la Biblioteca che va da loro, per salvaguardare sempre e comunque il diritto alla lettura e all'informazione. In quest'ottica, il premio andrebbe proprio a tutti i progetti presentati; ma il vincitore e coloro che hanno ricevuto una menzione ci è sembrato rappresentassero al meglio quanti da anni, e da ogni parte d'Italia, si prodigano per portare i libri a chi ne ha bisogno, veramente a tutti, "nessuno escluso".

 
Note Legali Privacy Copyright (C) 2011 Comune di Mascalucia C.F.: 80001190877 - Tutti i diritti riservati.
tel. 095 7542200 - Fax 095 7542219 - PEC: ced@pec.comunemascalucia.it
accessibilita'

Questo sito usa i cookies per la gestione dell'autenticazione, la navigazione ed altre funzioni oltre che cookie tecnici e di terze parti. Utilizzando questo sito sei consapevole ed accetti che potremmo porre questi tipi di file sul tuo device. Per maggiori informazioni leggi INFORMATIVA ESTESA.

Dichiaro di accettare i cookies da questo sito.

Informativa estesa sulla privacy